martedì 29 ottobre 2013

Sab, 26 - Lun, 28 - maledetto weekend

42.1 kg
Io ho bisogno di fare questo maledetto stage, perché se resto tutto il giorno a casa impazzisco! Forse quando ricomincerò a studiare sarà meglio (spero).
...il weekend mi frega sempre, maledetto!

Sabato 26
Colazione:
6 biscotti, 125g albume, 2 cucchiaini di miele, caffè.
Pranzo: pasta in bianco, insalatona con tonno e carote.


Il pranzo in collegio è una delle cose peggiori che possano capitare. Con quei piatti non riesco a capire se sto mangiando tanto o poco. I condimenti solitamente sono esagetati: nelle zuppe si vedono le bolle d'olio O.O
E oggi che mangio? Ci sono gli gnocchi ai formaggi, e una crema di verdure lattosa. Chiedo la pasta in bianco...big mistake! Sembra una specie di frittata di pasta, spaghetti appiccitaticci, metà crudi e metà scotti.
Ovviamente mi rimane sullo stomaco, la volontà di far merenda manca, e mancherà. Mi sento pesanterrima, quindi decido di andare a leggere in palestra. Qualche minuto di cyclette lenta lenta non ha mai fatto male a nessuno no? E poi oggi non sono nemmeno uscita di casa, facciamo 'sti due passi!
Quindi torno a visitare la palestra, The Economist alla mano, e inizio pian piano a pedalare...dopo un po' scende un'altra collegiale e ci mettiamo un po' a parlare. Ridendo e scherzando passano  45 minuti, mi ero ripromessa di farne solo 30, decido di andarmene. Certo che la palestra mi mancava proprio (certo che questo non lo considero nemmeno "aver fatto palestra", sarebbe un'affronto a quel che facevo fino a 5 mesi fa!).
 
Merenda: crema alla vaniglia valsoia.

Cena: pesce condito, carote con olio, insalata, gallette (circa 100kcal).
Sera: coca light.

Questa sera super uscita gay...gruppo di amiche lesbiche (e in un atto di sociale coraggio organizzativo - che proprio non è da me - ho invitato l'altra coppia conosciuta ad uscire con queste amiche xD), locale gay (ma un locale frequentato, non dico solo, ma ANCHE da donne no eh?!)...è un po' un sogno che si avvera!


 

Domenica 27
Colazione:
6 biscotti, 125g albume, 2 cucchiaini di miele, caffè.
Pranzo: pasta al sugo gamberi e zucchine, fagiolini con olio.


Beh oggi il pranzo era decente, ho pure chiesto un'aggiunta di sugo. Tanto oggi fortunatamente esco a fare due passi, così non rischio né la pazzia, né di tornare in palestra.

Appunto, oggi pomeriggio si esce. Con chi? Con il mio ex. Non l'ultimo, del quale già ho parlato, ma l'altro...la mia prima volta. Non è la prima volta che mi chiede di vederci quando passa di qui (lui non abita più a Milano), e gli ho sempre detto di essere impegnata. Anche questo venerdì sera (cosa peraltro vera), mi ha chiamata, gli ho risposto fredda e distaccata come mio solito, poi però mi sono sentita in colpa, e ci siamo accordati per oggi. Non è l'unico motivo, ma non volevo farmi vedere in queste condizioni...
L'uscita va benissimo. È cresciuto (finalmente! lavorare gli fa bene), non è più il bambinone irritante di un tempo, ha mantenuto la sua solarità, ma ora è un adulto con cui è piacevole parlare. Ci raccontiamo l'ultimo anno: lui con il lavoro e i suoi progetti per il futuro; io con la Norvegia, lo stage e la laurea (progetto un po' più prossimo, ecco..). Al momento di salutarci chiedo scusa per il mio atteggiamento recente "credevo non volessi vedermi" "beh...(era così)...grazie per non esserti arreso"

Merenda: polpa di mela e cereali (circa 100kcal).
Cena: due uova, zucchine al vapore, insalata con pomodoro e carote, pane di farro (circa 105kcal).

Stasera ho deciso di non uscire, quindi vado a vedere l'english movie con altri collegiali. 
Skyfall. Non avevo mai visto un film di 007, beh, credo che rimarrà così (me la sono dormita per tutta la seconda metà ;P).
Fine film, commenti generali "ma tu hai capito cosa dicevano?" ok, era british english un po' stretto, però...ma il migliore è un ragazzo che chiede alla docente americana "how could you understand them?" Vorrei rotolarmi dalle risate, e non mi trattengo "I mean, it's HER language!!" Fortunatamente lui la prende bene, e sfumiamo a parlare di accenti e cadenze italiane...io resto basita.

Torno in stanza e mi metto a cazzeggiare, e tiro le 4. Studio Challenge dove sei?!




Lunedì 28
Colazione: 3 biscotti, 24g cereali, 2 cucchiaini di miele, 125g albume e caffè.
Pranzo: pasta in bianco, verdure al vapore, tonno con olio.
Merenda: polpa di mela.
Merenda: barretta muesli e nocciola, 1/4 barretta di sesamo.

Doppia merenda, basta solo belle parole, le merende si fanno!
E come tutte le volte che ho il turno di chiusura, niente da fare tutto il giorno, finché non resto sola in ufficio e me ne potrei andare, e lì arrivano le mille richieste. O.ç
PS: ultimo turno di chiusura! mixed feelings

Cena: due uova, zucchine al vapore, insalata con pomodoro e carote, pane di farro (circa 105kcal).

Torno a cena dal mio amico, settimana scorsa è saltata, il fanciullo mi manca...ci riaggiorniamo, lui e i suoi amori, io e le mie uscite. Io e il cibo, glielo voglio dire. Lui è iper-razionale, il vero ingegnere quadrato, e credo "mi stimi" per la mia razionalità (poi la nostra amicizia è un'altra storia). In realtà mi viene in mente solo mentre torno a casa, voglio chiedergli se tutta questa storia ha cambiato la cosa...

11 commenti:

  1. Mi piace come scrivi e racconti le tue giornate! ;))

    Fa strano rivedere il primo ragazzo, bello e sorprendente come certi lati caratteriali possano cambiare!

    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. merci! a volte sono un po' confusionaria forse (non son mai stata una grande scrittrice...fortunatamente dall'università i temi sono finiti ;p), ma ben felice di spiegare i passaggi oscuri

      ps: (non che sia importante davvero, ma giusto per "correttezza narrativa") prima volta, non primo ragazzo ;)

      Elimina
  2. L'uscita va benissimo. È cresciuto (finalmente! lavorare gli fa bene), non è più il bambinone irritante di un tempo, ha mantenuto la sua solarità, ma ora è un adulto con cui è piacevole parlare. Ci raccontiamo l'ultimo anno: lui con il lavoro e i suoi progetti per il futuro; io con la Norvegia, lo stage e la laurea (progetto un po' più prossimo, ecco..). Al momento di salutarci chiedo scusa per il mio atteggiamento recente "credevo non volessi vedermi" "beh...(era così)...grazie per non esserti arreso"

    Che bella questa parte!é bello che sia cresciuto..a volte il tempo e le esperienze, brutte o belle, cambiano in meglio le persone..
    e magari ora puó essere una persona con cui mantenere un bel rapporto..
    Fantastica la scena del film!"I mean, it's her language!"..ahah é quello che ho detto anch'io..xD
    Se non li capisce lei che é americana..fortissimo il ragazzo:)
    (anche io comunque voglio un collegio in cui vedere film la sera..:( )

    "locale gay (ma un locale frequentato, non dico solo, ma ANCHE da donne no eh?!)"
    *Ma comeee?*..No, no poi troppe spasimanti eh.. :-p

    Dai che ti sfido alla "studio challenge" cosi non ti mancherá piú lo stage..ora voglio vedere se batto un'ingeniera nell'organizzazione!:p




    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie :)
      e chi è che ha troppe spasimanti?! io non ne vedo...sono solo amiche bi-curiose!
      la studio-challenge arriverà :p

      Elimina
  3. Wow...spero di non.avere detto niente di offensivo sul post che ho scritto ieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...quale post? "odio gli uomini" dici? Il mio commento voleva essere un apprezzamento ;)

      Elimina
    2. No no tranquilla non parlavo del commento ma se avevo magari scritto qualcosa do offensivo!

      Elimina
    3. ok, allora mi limito a non capire perché me lo domandi qui...cmq non a mio avviso...!

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. aaah mi s'è tolta, provvedo subito!! no no, rimane là come meta, purtroppo O.o

    RispondiElimina
  6. Dev'essere bello e strano allo stesso tempo rivedere una persona che avevi evitato per un certo periodo di tempo... però, magari, adesso che hai visto che questo ragazzo è cambiato, ma ha comunque mantenuto le sue caratteristiche positive, potrestre stringere davvero un'amicizia importante... E io penso che gli amici siano la cosa migliore della vita...

    RispondiElimina